Vescovo Edir Macedo | 24 de Gennaio de 2015 - 09:00


Uno dei segreti dell’Universale

Uno dei segreti dell’Universale

lamb

Ora in quella stessa regione c’erano dei pastori che dimoravano all’aperto, nei campi, e di notte facevano la guardia al loro gregge. Ed ecco, un angelo del Signore si presentò loro e la gloria del Signore risplendette intorno a loro, ed essi furono presi da grande paura. Ma l’angelo disse loro: Non temete, perché vi annunzio una grande gioia che tutto il popolo avrà … Luca 2:8-10

In quella regione, di sicuro vi erano molti pastori, ma non tutti ricevettero la buona novella.

Perché non la ricevettero?

Stavano dormendo!

Quanti oggi stanno ricevendo un titolo di pastore, ma le loro chiese sono vuote, fredde e morte spiritualmente?

Perché in alcune chiese il popolo è pieno di FEDE e in altre il popolo è pieno di dubbi è debole ed emotivo?

Perché in alcune chiese il popolo è pieno di FEDE e in altre il popolo è pieno di dubbi e debole?

La domanda è: dov’è il pastore di questa chiesa?

I pastori che ricevono le buone novelle erano svegli all’alba, prendendosi cure delle loro pecore!

L’angelo può portare le buone novelle ai pastori che sono in veglia, svegli, curando le loro pecore, dando il loro meglio.

L’angelo venne su di loro e la gloria di Dio venne su tutto il popolo!

I pastori che stavano dormendo non ricevettero e non videro nulla.

Per questo lodo a Dio per essere pastore della Chiesa Universale, perché è questo lo spirito che riceviamo.

Abbiamo lei come esempio, poiché, presto compierà 70 anni, potrebbe restare a riposare e sfruttare di giorni di ferie insieme alla signora Ester.

Mentre, tutti i giorni lei è in veglia prendendosi cura delle sue pecore, lavorando per guadagnare più anime per il Regno di Dio, facendo programma quotidiano alla radio, televisione, riunioni in chiesa, viaggi missionari con fusi orari completamente differenti, riunioni di pastori, scrivendo messaggi per il blog, scrivendo libri ecc.

Sempre sacrificando per le pecore.

Per questo motivo Dio benedice l’Universale in tutto il mondo.

E noi pastori, abbiamo lei come riferimento, esempio e leader.

Quelli che non hanno questo spirito, o perdono questo fuoco, prima o poi uscirà dal nostro mezzo.

Poiché è questa la vita dei pastori dell’Universale: preghiamo per il popolo; digiuniamo; riceviamo; facciamo visite nelle case, ospedali, penitenziari; stiamo giorno e notte in radio, televisione e internet evangelizzando ecc.

Così Dio, vedendo questo pastore sveglio, attento, porta a lui e a tutto il suo popolo le benedizioni e la Sua presenza.

“vi annunzio una grande gioia che tutto il popolo avrà …”
Luca 2:10

Ha collaborato: Pastore Daniel dos Santos


Segnala errore