Vescovo Edir Macedo | 9 de Novembre de 2016 - 09:09


I scelti del mondo

I scelti del mondo

Molti di quelli che stanno leggendo questo messaggio, nonostante siano in chiesa da molti anni, non si sono ancora resi conto dell’alto e sublime privilegio di essere stati scelti dal Signor Gesù. Ti sei già soffermato a riflettere su ciò? Gesù disse:

Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato Me prima di voi. Giovanni 15.18

Qual è il motivo del mondo per odiare Gesù? È semplice:

Noi sappiamo che siamo da Dio e che tutto il mondo giace nel maligno. 1 Giovanni 5.19

Chi domina la mente umana, dal momento in cui Adamo disobbedì a Dio nel Giardino dell’Eden, è il diavolo. Lui ha ricevuto l’autorità che era stata data all’uomo e stabilì il suo regno qui in questa terra, dirigendo la mente di tutti coloro che vivono praticando il peccato in questo mondo, il suo odio è dovuto al fatto di essere stato espulso dal cielo e, immediatamente:

Adulteri e adultere, non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio.
Giacomo 4.4

Noi siamo stati scelti dal Signor Gesù. Sapete che cosa significa questo, collaboratori? Eravamo con l’anima sommersa nell’estremità dell’oscurità, Egli ci ha cercati nelle tenebre di questo mondo e ci ha trovati. Come il cercatore che trova l’oro nelle profondità della terra, tu sei l’oro trovato dal signore Gesù.

Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. Giovanni 15.19

I scelti sono odiati perché il mondo (diavolo) li invidia. Tutto ciò che il diavolo voleva, era una nuova opportunità di vivere con l’altissimo nella Gloria, ma questo privilegio è stato dato soltanto a quelli che ascoltano e praticano la Parola di Dio.

Chi è da Dio, ascolta le parole di Dio; perciò voi non le ascoltate, perché non siete da Dio. Giovanni 8.47

I scelti sono oro, sono più preziosi dell’oro fino di Ofir, nulla di più, nulla di meno che figli di Dio e padroni di tutta la ricchezza che esiste sopra la nostra testa, in fin dei conti:

Tutte le cose che il Padre ha sono Mie … Giovanni 16.15

Per questo, collaboratori e tutti i lettori, camminate correttamente, in obbedienza alla Parola di Dio, allontanatevi dal peccato, abbandonate le pratiche e pensieri di questo mondo. E, se state essendo perseguitati a causa della giustizia, gioitevene, perché il nostro Signore ci ha mostrato che è il modo che abbiamo di vedere che siamo nel cammino giusto.

Dio vi benedica!


Segnala errore