Vescovo Edir Macedo | 26 de Gennaio de 2017 - 10:56


Imparate da Me

Imparate da Me

Venite a Me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e Io vi darò riposo. Prendete su di voi il Mio giogo e imparate da Me, perché Io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre. Matteo 11.29-29

Le parole del Signor Gesù lasciano ben chiaro che l’allevio necessario ai stanchi e oppressi è concesso all’istante. Ma il riposo (Salvezza) dell’anima, dipende da ciò che apprendiamo con il Nostro Salvatore.

I nostri genitori e professori ci insegnano quasi tutto nella vita, sin dai primi passi fino alle nostre decisioni. Tutto ciò ha esigito molto tempo, non è stato dalla sera al mattino. E ancora oggi, continuiamo sempre ad imparare.

Trattandosi della Salvezza dell’anima, non vi è immediatezza, salvo il fatto che si muoia subito dopo aver accettato il Signor Gesù come unico Salvatore. Ma per noi, i vivi, è necessario “apprendere da Lui”. Questo richiede tempo, pazienza, perseveranza e con la pratica costante della Parola di Dio come prova di apprendimento.

Gesù rispose loro: La Mia dottrina non è Mia, ma di Colui che Mi ha mandato. Giovanni 7.16


Segnala errore