Vescovo Edir Macedo | 18 de Gennaio de 2016 - 10:31


Dall’inferno alla vita

Dall’inferno alla vita

Dio sceglie le cose pazze per svergognare le sagge! Sono cresciuta in chiesa, ma a 13 anni, decisi di abbandonare il Signor Gesù e vivere il “colorito” mondo. A 17 anni mi innamorai, rimasi incinta e fui abbandonata. Iniziarono così le mie frustrazioni.

Ebbi mia figlia, e in seguito conobbi un altro ragazzo, rimasi incinta e fui abbandonata. Dopo 1 anno, conobbi un ragazzo che era in carcere, mi innamorai nuovamente e, mio Dio … Iniziai a introdurre droghe nel carcere dove si trovava lui. Lui era dipendente del crack, ed io guadagnavo molto denaro per i miei vizi, fino a quando lui non iniziò a indebitarsi ed io costretta a pagare i suoi debiti. Rimasi ancora incinta.

Dopo otto anni lui guadagnò il diritto alla libertà, ma io lo abbandonai, poiché non sopportavo più quella vita. Continuavo ad essere maltrattata, passavo fame insieme ai miei figli, inoltre, lui mi ha obbligata più volte ad avere relazioni contro la mia volontà, per questo decisi di dire basta. Mi separai e mi diedi alla “bella vita”.

Nelle feste mi proposero la cocaina. La usavo una volta durante la settimana; ma iniziai a uscire di più e, chiaramente, iniziai ad usarne di più. I miei figli vivevano tutto ciò che c’era di peggio in questa vita, ed io neanche lì! Mio figlio fu violentato, lì oltrepassai il fondo del pozzo. Mi diedi al vizio, tanto che iniziai a prostituirmi, a volte organizzavo in cambio di droghe.

Hanno tentato di uccidermi varie volte, e Dio, nella Sua Misericordia, non ha mai permesso che il male mi prendesse l’anima. In tutti questi anni ho tentato di tornare al Signor Gesù, ma usavo una fede emotiva e finivo col tornare alla vita sbagliata. Durante la vita in cui mi prostituivo, finii per restare incinta di un uomo sposato, provo molta vergogna! Dopo 22 anni, ritorno vuota dal mio mondo “colorito”, frustrata, con quattro figli di padri differenti, una miseria disgraziata … Ma con la fede razionale. Nell’ultimo periodo di 1 anno e 4 mesi ho pianto, ho gemito, lottato, ho perseverato e ho VINTO!

Mi sono liberata, ho ricevuto lo Spirito Santo, tutto a causa dell’abbandono, del rimorso, del sentimento. Ho avuto un pentimento sincero e oggi mi prendo cura dei miei figli, lotto per la prosperità, partecipo alla Terapia dell’Amore, sono nel Godllywood e ho l’immenso onore di servire Dio.

Vescovo, che Dio benedica lei, la sua famiglia e quest’opera!

Fernanda Oliveira


Segnala errore