Vescovo Edir Macedo | 23 de Ottobre de 2015 - 08:28


La prudenza ha vinto…

La prudenza ha vinto…

Buon giorno, caro vescovo!

Per molti anni sono stato insensato. Come il Signor Gesù disse, la mia rovina è stata grande. Il matrimonio distrutto, la mia vita economica in miseria, la mia vita sentimentale tutto un complesso.

Quando è giunto il Digiuno di Daniele, ho deciso di ricominciare e, di edificare la mia casa sulla Parola di Dio. Oggi sono differente, ad ogni mattone posto, ad ogni passo dato, non sento paura, perché la mia vita è sulla Roccia. Sto ricostruendo il mio matrimonio (sto partecipando al corso Matrimonio Blindato), e lo presenteremo sull’Altare in dicembre. Non è stato e non è facile, ma sono felice e pieno d’animo, perché so che verranno molte guerre e difficoltà, ma oggi lo Spirito Santo vive in me, e nulla mi sarà mai più rubato.

Lodato sia il Nome del Signor Gesù!

Sa vescovo, non so come ringraziarla, perché la mia vita era una vera immondizia, mentre oggi è tutto pulito, senza paura, senza accuse. Oggi ho pace e, il mio desiderio più grande è di fare arrivare questa pace anche agli altri. Difatti, ho iniziato a cercare i miei amici e perfino i miei nemici, perché l’amore è così grande che è impossibile fare distinzione tra queste persone. Amo e voglio vedere ognuno di loro salvo.

Vescovo, grazie! I suoi orientamenti mi hanno aiutato molto. Non occorre dirle di continuare così, poiché è ciò che lei ha fatto da più di 50 anni, e così sarà fino alla fine dei tempi. Posso solo dire che l’Opera di Dio ha un soldato in più, con la stessa voglia di salvare, così come anch’io sono stato salvato.

Geneci


Segnala errore