Vescovo Edir Macedo | 4 de Ottobre de 2015 - 06:00


Questo è il mio Figlio amato

Questo è il mio Figlio amato

15° Giorno del Digiuno di Daniele

Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito Dice:

E avvenne in quei giorni, che Gesù venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato da Giovanni nel Giordano. E subito, come usciva dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito scendere su di lui come una colomba. E venne dal cielo una voce: Tu sei il mio amato Figlio nel quale mi sono compiaciuto. Marco 1:9-11

Meditando su questa parola rimango ponendomi un quesito, perché il Signor Gesù essendo il proprio Figlio di Dio ha dovuto battezzarsi nelle acque e lo Spirito Santo scendere su di Lui? Penso che sia per lasciarlo come modello di come avviene con coloro che si ravvedono sinceramente dei loro peccati e si arrendono ai piedi dell’Altissimo, desiderando ardentemente da qui in poi seguire una vita nuova e pulita in cui la sua essenza è obbedire alla Sua Parola e camminare nei Suoi cammini, sacrificando la loro carne, i loro sentimenti, i quali sono (sacrificio spirituale come la prostituzione, l’adulterio, desideri illeciti ecc.) ciò che possiedono (sacrificio materiale come l’avere il cuore nel denaro, nei beni, nei figli ecc.) per ricevere il più grande Tesoro che un essere umano può ricevere, il battesimo dello Santo Spirito.
Quando il Signor Gesù vede questa disposizione, questa sete nell’anima di un candidato al battesimo del Suo Spirito, allora i cieli si aprono e lo Spirito Santo scende su di lui e inonda il suo essere; quelli che lo circondano, non riescono a sentire questa voce che viene dai cieli, probabilmente neanche la stessa persona la sente, ma il mondo spirituale, tanto gli angeli celestiali come soprattutto tutto l’inferno sente ben forte questa voce.
“Tu sei il mio Figlio amato, in te mi sono compiaciuto.”
In altre parole, attenzione angeli, arcangeli, cherubini e serafini serviamo in tutto quello di cui necessita, proteggiamolo da tutti i mali, è nato un altro figlio amato, e attenzione inferno, a partire da adesso “QUESTO È MIO FIGLIO” nessuno oserà toccarlo, da questo momento in poi, lui porterà il Mio Sigillo, il Mio DNA. Grazie a Dio.
Vedo che questa è la proposta dello Spirito Santo per questo Digiuno di Daniele. E tu, non sei disposta ad aprire la mano da tutto ciò che hai e tutto quello è per diventare un intoccabile figlio di Dio portando in te il Suo DNA? PENSA

***

Commenti

Gabrieli Beretta
Buon pomeriggio Vescovo!
Mi chiamo Gabrieli e sono di Criciuma e volevo lasciarle il mio commento sullo Spirito Santo. Sono sempre stato una persona che ha dubitato su tutto, ho sempre lasciato che i pensieri di dubbio invadessero la mia mente, perché pensavo che fossi io a pensare così, oggi invece, so che era il proprio diavolo che gettava i pensieri negativi ed io li alimentavo.
Sono stato più di 3 anni in chiesa cercando lo Spirito di Dio, senza mai riceverlo. Quando decisi di prendere di petto il diavolo, ho fatto il Fuoco Santo e quello che mia ha fatto più male nel sacrificare, non è stato il denaro, ma tutti i miei dubbi. Ci sono stati dei giorni in cui la mia unica voglia era quella di stare seduto sul mio letto e piangere perché il diavolo venne con tutto, 24 ore su 24 mi tentava gettando pensieri che io non avrei mai potuto ricevere il bene più prezioso di Dio, che uno spacciatore o una prostituta sarebbe potuta arrivare in chiesa e all’istante avrebbero potuto ricevere lo Spirito Santo, ma io, non potevo …
Guardi vescovo, sono stato per strada a vendere dei dolcetti e, là il diavolo tentando di gettare dubbi nella mia mente. Ma, il mio più grande sogno non era nient’altro che avere il Battesimo con lo Spirito Santo.
Un giorno prima di consegnare il mio voto, chiusi la porta della camera e, separai le note in ordine crescente, e le profumai con il mio profumo più costoso, più profumato, perché il mio Dio merita il meglio … La domenica della consegna mi sedetti in prima fila e quando il pastore chiamò tutti, non ho potuto smettere di ricordarmi di quando parlavo con il diavolo “Stanno legati tutti i dubbi, io credo che riceverò”, lo ripetevo fino ad avere la certezza che lui fosse fuggito da me … come si dice resistete al diavolo ed egli fuggirà da voi. Non potei trattenere le mie lacrime nel ricordare tutto quello che avevo passato per riuscire ad arrivare a quel momento. Ma oggi è soltanto allegria vescovo, dopo un po’ di tempo, in un mercoledì ero determinata a ricevere il Dio Vivo … o Lui scendeva o sarei salita io a cercarlo … e fu in questa riunione in cui una CERTEZZA ASSOLUTA entrò dentro di me e che non è mai andata via … Ah che giorno vescovo, poi nel ricordare continuavo a sentire un allegria dentro di me che mi mettevo a ridere da sola mentre stendevo la biancheria kkkkk. Vescovo, volevo solo lasciare qui una piccola parte della mia storia, e dire che fin quando non ho smesso di dubitare, non ho potuto ricevere il Battesimo e probabilmente vi sono persone che si trovano in questa situazione in questo Digiuno, Dio la benedica.

***

Anderson Fischer
Vescovo,
Oggi durante il programma delle h 12.00, il diavolo tentò di mettere una tribolazione di cose nella mia mente. Lavoro, problemi, dubbi, tutto contemporaneamente. Ho ripreso questi pensieri, mi sono concentrato nella preghiera e Dio è stato misericordioso con me. Mi ha dimostrato che tutto quello di cui avevo bisogno era Lui, soltanto Lui. Che nulla è impossibile per Lui. Non ho sentito nulla. Ma ho avuto la certezza che Lui mi ha accettato come servo e figlio. Ho iniziato a ridere da solo. Non riuscivo a fermarmi. Lei aveva terminato la preghiera ed io non riuscivo a terminare. La calma, tranquillità e felicità che solo Dio ci può dare. Ho imparato a dubitare dei dubbi ed ho ricevuto la certezza. Un Tesoro che devo custodire bene per non allontanarmi mai da Lui.
Sia benedetto.
Sia benedetto questo Digiuno.

***

Marcia Ramos
Sono appena nata da Dio in questo Digiuno di Daniele. Totale e completo ravvivamento.
Gloria.

***

Cristiane
Buona sera mio caro vescovo Macedo!!!
Vescovo, è con un immenso piacere e soddisfazione che parlo di questo Digiuno di Daniele, già nel secondo giorno del Digiuno nell’ora del pranzo io ero nella mia camera da sola, ascoltando la sua parola, con l’assoluta certezza che quella parola si sarebbe compiuta in me, che avrei ricevuto il rinnovo e il ravvivamento del Proprio Dio dentro di me, fu allora durante la ricerca per il versamento dello Spirito Santo, che io mi sono spogliata di me stessa, ho lasciato da parte figlio, marito, tutto, in quel momento non mi importava di nulla se non di consegnarmi di corpo anima e spirito al mio Signor Gesù, vescovo, io parlavo, parlavo fin quando ad un certo punto io, non avevo più parole da dire e spiegare l’allegria che fluì dentro di me, una pace immensa, una gioia enorme dentro di me, che le parole non uscivano, in quel momento, io non facevo che versare lacrime, non di tristezza, ma di molta allegria e molta pace di spirito, non ho parole per esprimermi, so che in quel momento sono stata rinnovata con lo Spirito Santo per il Potere del mio Signore e Salvatore Gesù Cristo, quanto sono meravigliosi questi 21 giorni del Digiuno di Daniele. Vescovo, voglio dire a tutti coloro che stanno partecipando a questo Digiuno, che è reale, ma che deve esserci una consegna totale, vi dovete lanciare e immergervi ed avere realmente molta sete dello Spirito di Dio, amen.
Vescovo, un forte abbraccio nella fede Cristiane!!!

Leggi anche:

1° Giorno del Digiuno di Daniele
2° Giorno del Digiuno di Daniele
3° Giorno del Digiuno di Daniele
4° Giorno del Digiuno di Daniele
5° Giorno del Digiuno di Daniele
6° Giorno del Digiuno di Daniele
7° Giorno del Digiuno di Daniele
8° Giorno del Digiuno di Daniele
9° Giorno del Digiuno di Daniele
10° Giorno del Digiuno di Daniele
11° Giorno del Digiuno di Daniele
12° Giorno del Digiuno di Daniele
13° Giorno del Digiuno di Daniele
14° Giorno del Digiuno di Daniele


Segnala errore