Vescovo Edir Macedo | 3 de Novembre de 2015 - 08:48


Pronto per cosa?

Pronto per cosa?

Esistono persone che si preparano per aspettare molte cose.

– Si preparano aspettando il giorno della prova.
– Si preparano aspettando il giorno del matrimonio.
– Si preparano aspettando la nascita di un figlio.
– Si preparano aspettando un loculo, attendendo la propria morte.

Ma non si preparano per la salvezza, il nuovo cielo e la nuova terra.

Noi ci prepariamo per ricevere ciò che aspettiamo.
Se aspettiamo il materiale, ci prepareremo per il materiale.
Se aspettiamo lo spirituale, ci prepareremo per lo spirituale.

– Noè si preparò aspettando il diluvio.
– Giovanni Battista preparò il cammino per aspettare l’Agnello di Dio.
– Le cinque vergini prudenti si prepararono per aspettare lo Sposo.
– Il Signor Gesù preparò i discepoli per aspettare la Sua morte e resurrezione ed anche lo Spirito Santo.

Dobbiamo essere pronti, aspettando il ritorno del nostro Signore OGGI.
Per cosa ti sei preparato?

“Ma noi, secondo la Sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e nuova terra, nei quali abita la giustizia.” 2 Pietro 3:13

Ha collaborato: Vescovo Djalma Bezerra


Segnala errore