Vescovo Edir Macedo | 15 de Febbraio de 2017 - 09:36


7° Giorno del Digiuno di Daniele

7° Giorno del Digiuno di Daniele

Esercizio del Perdono

Nessuno può ricevere il battesimo con lo Spirito Santo se ha del rancore verso qualcuno.

Il perdono di Dio dipende dal nostro perdono.

È un comandamento di Gesù:

Perché se voi perdonate agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonate agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe. Matteo 6.14-15

Ma come riuscire a perdonare se non sento la volontà di farlo, se non riesco a dimenticare il male che mi è stato fatto?

Come posso obbligare il mio cuore a perdonare?

Il cuore può essere quel che sia, ma lui non potrà mai controllare la ragione della persona quando è decisa.

Usa il tuo intelletto e prega per lei. Menziona il suo nome dinanzi a Dio, chiediGli di benedirla e cose di questo tipo…

Anche se il cuore grida, si agita e senta odio, ciò che importa è che tu usi la ragione, l’intelletto e OBBEDISCI alla Parola di Gesù pronunciando parole di benedizioni per l’altra persona.

È ovvio che lo Spirito Santo, mediante questo sforzo di fede, rimuoverà istantaneamente i sentimenti dal cuore.

Ti liberi dal cancro dell’anima, ricevi il perdono di Dio e il battesimo con lo Spirito Santo.

Leggi anche:
– 6° Giorno del Digiuno di Daniele
– 5° Giorno del Digiuno di Daniele
– 4° Giorno del Digiuno di Daniele
– 3° Giorno del Digiuno di Daniele
– 2° Giorno del Digiuno di Daniele
– 1° Giorno del Digiuno di Daniele


Segnala errore