Vescovo Edir Macedo | 13 de Febbraio de 2017 - 16:04


4° Giorno del Digiuno di Daniele

4° Giorno del Digiuno di Daniele

I Segni dello Spirito Santo

Il versamento dello Spirito Santo non lascia dubbi. Anche quando tutte le voci del mondo, unite in coro, negassero, ed anche quella dell’inferno, nulla, assolutamente nulla, è in grado di rimuovere la Voce dell’Alto nella parte più profonda dell’anima.

La Voce dolce e forte del Signor Gesù fa tacere tutte le altre con la plenitudine di pace di spirito. Pace inspiegabile seguito da una gioia dell’anima.

Sono segni palpabili, evidenti e caratteristici del battesimo con lo Spirito Santo.

È difficile trovare parole in grado di esprimere questa grande esperienza.

Come spiegare il sapore di un alimento appetitoso?
Come spiegare il sentimento di amore per qualcuno?
Come poter spiegare il soprannaturale con parole?
Come poter spiegare che l’Onnipotente, il Signore dei Cieli e di tutto l’Universo, può abitare in un mortale?
Come spiegare l’infinito dentro al finito?

Un bagno da la sensazione di allevio e pulito al corpo. Il battesimo nelle acque da allevio e purezza all’anima.

Col battesimo nello Spirito, le acque sono lo Spirito di Dio.
Il Battezzatore è il Signor Gesù Cristo, e il candidato, il peccatore ravveduto.

Soltanto provando della Manna che si può valutare il Sigillo di Dio.
Non vi sono parole né melodie per descriverLo…

Una cosa è certa: pace e allegria affluiscono come torrenti d’acqua dal più profondo dell’anima. Grande è la sua impetuosità, che è impossibile contenere il pianto e il sorriso di piacere.

Sono Fiumi di Acqua Viva che traboccano in tutto l’essere.
Le labbra non riescono ad accompagnare l’allegria del cuore.
E termina con l’essere affrancata un’altra nuova creatura. Creatura Celestiale.

Leggi anche:

– 3° Giorno del Digiuno di Daniele
– 2° Giorno del Digiuno di Daniele
– 1° Giorno del Digiuno di Daniele


Segnala errore