Vescovo Edir Macedo | 26 de Febbraio de 2016 - 12:26


Cammino della Giustizia

Cammino della Giustizia

Dio ci ha dato il diritto di scegliere. Egli ci mostra il cammino della vita o della morte. Quello della vita è il cammino della giustizia, quello della morte è il cammino dell’ingiustizia. Siamo noi che decidiamo il cammino!

Normalmente le persone responsabilizzano qualcuno per qualcosa, ma mai per qualcosa di buono, perché quando la cosa è buona, loro si presentano come i responsabili. Ma, quando la cosa, non va tutta male, loro hanno sempre il dito puntato contro qualcuno come se fosse il responsabile.

Noi sappiamo che nel mondo c’è lo Spirito di Dio e lo spirito del diavolo. Dio non obbliga nessuno a camminare con Lui, però, se la persona prende la decisione di camminare con Lui, ha la pretesa da parte Sua che lei cammini nella giustizia. Perché Lui, essendo Puro e Santo, non può camminare con un ingiusto.

Tuttavia, Lui vuole salvare l’ingiusto che ha subito le conseguenze dello spirito dell’ingiustizia: miseria, malattie, tradimenti, menzogne ecc. Per questo Dio da lo strumento, che è la fede soprannaturale, la fede del sacrificio, perché questa persona sofferente giunga dinnanzi a Lui, che è Santo e Puro.

Dio chiede che la persona sia santa come Egli è Santo:

… poiché sta scritto: Siate santi, perché Io sono Santo. 1 Pietro 1:16

Così come esiste da parte di Dio una pretesa perché sia santo, o sia, giusto, anch’io posso pretendere da Dio la Sua Giustizia.

È impossibile vivere in un mondo ingiusto e non essere vittima delle sue ingiustizie, per questo Dio permette che i Suoi giusti subiscano delle ingiustizie, in modo che possano manifestare la loro fede e pretendere da Dio la Sua Giustizia. Dio mi da il diritto di esigere la Sua Giustizia perché Lui pretende da me che io cammini nella Sua Santità!

Quando Dio apparve ad Abraamo, Egli si presentò come il Dio Onnipotente e disse:

… cammina alla Mia presenza, e sii integro. Genesi 17:1

Che cos’è questo se non Dio che pretende da Abraamo che cammini nella giustizia? Per questo, quando Abraamo seppe che Sodoma e Gomorra sarebbero state distrutte, lui entrò nella Presenza di Dio e pretese la Sua Giustizia dicendo:

Farai perire il giusto insieme con l’empio? (…) Lungi da Te. (…)Il giudice di tutta la terra non farà egli giustizia? Genesi 18:23-25

Dio sapeva che là in Sodoma vi erano persone giuste, ma Lui permise quella situazione cosicché un giusto acclamasse per la giustizia, e quest’unico giusto fu Abraamo!!!


Segnala errore