Vescovo Edir Macedo | 18 de Febbraio de 2017 - 09:08


10° Giorno del Digiuno di Daniele

10° Giorno del Digiuno di Daniele

Ascolta, ADESSO, la Voce dello Spirito

Fino a quando il Signor Gesù non avesse completato la Sua Opera redentrice, lo Spirito Santo non avrebbe potuto venire al mondo.

La missione di continuità all’Opera di Suo Figlio sarebbe avvenuta soltanto a partire dall’ascensione di Gesù.

Allora, si! Gli ascoltatori e i praticanti della Parola di Gesù nascevano di nuovo e ricevevano il sigillo dello Spirito Santo.

Quando il Dio Figlio si sedette alla destra del Dio Padre, sette giorni dopo la Sua ascensione, Egli compì la Sua Promessa e inviò il Suo Spirito sui discepoli.

La Pentecoste fu l’inizio.

La discesa dello Spirito Santo in quei giorni, non è avvenuta con i migliaia di seguaci di Gesù, come non accade ai miliardi di “cristiani” di oggi.

Dai migliaia, solo 120 si sono mantenuti decisi nell’attesa della Promessa:

Ed ecco Io mando su di voi quello che il Padre Mio ha promesso; ma voi, rimanete in questa città, finché siate rivestiti di potenza dall’Alto. Luca 24.49

La fede dei 120 che aspettarono la Promessa fu onorata.

La stessa fede dei partecipanti del Digiuno di Daniele anch’essa sarà onorata.

Anche perché, sarà che l’Eterno non vede il sacrificio di coloro che credono in questo Digiuno?

Ha molto più interesse l’Altissimo di vivere in noi, che noi avere bisogno di Lui!

Dio è Spirito. E come tale, desidera fare dimora nel corpo dei Suoi figli, in modo che, attraverso loro, Si possa rivelare in modo glorioso ai sofferenti di questo mondo.

Egli dice:

Il digiuno che io gradisco non è forse questo: che si spezzino le catene della malvagità, che si sciolgano i legami del giogo, che si lascino liberi gli oppressi
e che si spezzi ogni tipo di giogo? Non è forse questo: che tu divida il tuo pane con chi ha fame, che tu conduca a casa tua gli infelici privi di riparo,
che quando vedi uno nudo tu lo copra e che tu non ti nasconda a colui che è carne della tua carne? Allora la tua luce spunterà come l’aurora, la tua guarigione germoglierà prontamente; la tua giustizia ti precederà, la gloria del SIGNORE sarà la tua retroguardia. Isaia 58.6-8

Osservazioni:

In questo esatto momento, mentre stai terminando di leggere questo testo, cerca un luogo privato e silenzioso dove tu possa stare solo con Gesù. Pretendi il compimento della Sua Promessa! E lo Spirito dell’Altissimo ti avvolgerà e tu sarai una nuova creatura.

Fa questo ADESSO!

Leggi anche:
– 9° Giorno del Digiuno di Daniele
– 8° Giorno del Digiuno di Daniele
– 7° Giorno del Digiuno di Daniele
– 6° Giorno del Digiuno di Daniele
– 5° Giorno del Digiuno di Daniele
– 4° Giorno del Digiuno di Daniele
– 3° Giorno del Digiuno di Daniele
– 2° Giorno del Digiuno di Daniele
– 1° Giorno del Digiuno di Daniele


Segnala errore